Linux partizione boot piena

Linux partizione boot piena

Vediamo come pulire la partizione di boot del sistema operativo Linux qualunque distro esso sia. Stiamo usando Linux e riceviamo il messaggio che la partizione in questione è piena? bene quello che dobbiamo fare è ripulirla dai vecchi Kernel, che sono rimasti li aggiornamento dopo aggiornamento. 

Linux partizione boot piena

Apriamo il Terminale e scopriamo quale Kernel è attivo sul nostro sistema digitando il seguente comando

uname -mrs

Ora verrà restituita la versione corrente

Linux 5.4.0-109-generic x86_64

Sapremo quindi che questo Kernel sicuramente non andrà cancellato, ma andranno eliminati tutti gli altri tranne gli ultimi due, che per sicurezza dobbiamo mantenere nel caso in cui qualcosa andasse storto.

Per avviare questa procedura abbiamo bisogno dell’utility che ho trovato in rete in questo sito, la quale ci permetterà di pulire la partizione di  boot da vecchie installazioni.

Sempre dal terminale digitiamo il seguente comando:

sudo apt-get install -y bikeshed byobu

in questo modo installeremo il comando che permetterà la pulizia, dopo bisognerà avviare la procedura vera e propria digitando quanto segue:

sudo purge-old-kernels

Oppure per mantenere solo gli ultimi due Kernel, senza rischi, digitare questo comando:

sudo apt-get autoremove –purge

In questa maniera verranno cancellati tutti i vecchi Kernel , e come risultato finale vedremo che lo spazio disponibile sulla partizione tornerà di nuovo nella norma.

Ora Linux non darà più il messaggio che la partizione di boot è piena.

0 0 voti
Votami
Iscrizione
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
0
Fammi sapere cosa ne pensi, per favore commenta.x