Il CEO di Netflix, Ted Sarandos, ha affermato che lo show Squid Game è sulla buona strada per diventare la serie Netflix più vista di tutti i tempi, dominando le classifiche di tutto il mondo e rappresentando una strategia globale convincente per gli streamer. E’ fantastico che così tante persone siano interessate a progetti che sono sottotitolati (o doppiati), non è così scontato che le persone si riversino su progetti che offrono entrambi.

Questa recensione contiene spoiler sulla trama e sul finale.

Squid Game recensione finale

Creato da Hwang Dong-hyuk, The Squid Game raffigura una competizione di circa 456 partecipanti in cui una ricchezza infinita viene assegnata a coloro che sopravvivono alla brutale sfida di un evento fatale. Questi palcoscenici sono presi in prestito dai parchi giochi per bambini e conferiscono una sorta di semplice ironia alla loro brutalità.
Ad esempio, nella prima fase, nella versione “semaforo rosso, semaforo verde”, vengono fucilati i giocatori che si spostano verso il “semaforo rosso”.

Il coraggio dei giocatori

Squid Game

Più della metà dei concorrenti vengono abbattuti nel processo ma Squid Game non esita a mostrare il suo coraggio. Questa violenza è sia stranamente intima che disumana.
Il modo in cui le vite dei concorrenti vengono accorciate nello show Squid Game è brutale, ma i tiratori sono dipendenti del gioco. La morte è gestita da un funzionario a caso, ma non sappiamo molto di più su quel funzionario di quanto sappiamo sui giocatori del gioco. Dalle macchinazioni degli investigatori che sono penetrati nel sistema, siamo convinti che credano fermamente in un gioco che segue le proprie regole e si sforza di esprimere un’innocenza barocca.

Squid Game

Nella serie Squid Game C’è una linea chiara e semplice nel fatto che sia i giocatori che i creatori di giochi sono legati da una strana lealtà al ritmo della necessità e della competizione. È strutturalmente solido e sembra intelligente a prima vista. Lo stesso vale per la struttura del primo spettacolo. I giocatori sopravvissuti hanno la possibilità di uscire dopo uno spargimento di sangue iniziale e tornare alla fine di loro spontanea volontà, poiché hanno un disperato bisogno di denaro. La loro situazione rappresenta uno spaccato giustamente interessante della moderna cultura coreana, come i disertori nordcoreani e i lavoratori migranti pakistani.

Cast

Squid Game recensione finale Kang
Jung Ho-yeon
Kang Sae-byeok
Squid Game recensione finale Seong
Lee Jung-jae
Seong Gi-hun
HWang
Wi Ha-joon
Hwang Jun-ho
Gong
Gong Yoo
Squid Game recensione finale Yoo
Yoo-Mi Lee Ji-yeong
Park Hae
Park Hae-soo Cho Sang-Woo
Squid Game recensione finale Oh-li-nam
Oh Yeong-Su Oh-Il-nam
Squid Game recensione finale Kim
Kim Joo-ryoung Han mi-nyeo
Lee
Lee Byung-hun Front man
Alì
Anupam Tripathi Alì Abdul
Jang
Heu Sung-tae Jang Deok-su
Kim
Kim Byung-chul

Trailer Squid Game

Trailer ufficiale | Netflix

Recensione Serie Squid Game

Squid Game è una serie che ti rimarrà nel cuore una volta che la vedrai. Dopo aver letto tutte le ottime recensioni e aver realizzato che questa è una delle sue serie più viste in tutto il mondo, ho finalmente trovato il tempo per dare un’occhiata a Squid Game. Mi sono divertito molto a guardare la serie in tutte le sue puntate.

A centinaia di partecipanti nella serie Squid Game (tutti sfortunati e a corto di soldi) è stato chiesto di giocare a giochi per bambini per vincere l’enorme cifra di 45,6 miliardi di won. L’unica cosa è che ora tutti questi giochi per bambini sono mortali e l’ultimo partecipante rimasto vince tutto. Sarai sempre più attratto dal mondo e, prima che tu te ne accorga, ne sarai assorbito. È un thriller con molti colpi di scena e molta violenza. So che è già stato rinnovato per un’altra stagione, quindi spero che mantenga la stessa magia della prima.

Squid Game serie sottotitolata

Per quanto posso vedere, i sottotitoli in Squid Game sono una semplificazione ancora più estrema della traduzione linguistica, e questo è abbastanza chiaro. Perché se non leggi velocemente i sottotitoli, perderai di vista la scena per troppo tempo e questo succede a tutti.
Inoltre, i sottotitoli implicano che lo spettatore presti sempre attenzione. Al contrario, intere righe di dialogo vengono saltate. Questo non è il caso del doppiaggio, poiché puoi distogliere lo sguardo dallo schermo e sentirlo ancora.
Quindi, per uno spettacolo come Squid Game, i coreani devono davvero togliersi i vestiti per recitare? Non è una produzione di Fellini o Scorsese, ma chi se ne frega degli attori di mezza età che si esibiscono in una produzione come questa?
Inoltre l’Italia ha una tradizione di doppiaggio professionale che tutto il mondo ci invidia. Quindi se volete gustarvela a pieno allenatevi nella lettura veloce, su questa piattaforma!

0 0 voti
Votami
Iscrizione
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
0
Fammi sapere cosa ne pensi, per favore commenta.x