I Mici di Lory logo Associazione Loredana Alfano volontariato

Loredana Alfano Presidente dell’Associazione Mici di Lory, ha davvero molto da insegnare a qualsiasi volontaria “principiante”. La sua dedizione, la sua bravura e la sua passione nel salvare gattini abbandonati togliendoli dalle strade, è infatti a dir poco ammirevole. Soprattutto se, come nel suo caso, questa nobile attività viene svolta in un territorio dalle grosse problematiche. Ma una cosa è certa: Mici di Lory non si arrende e continuerà a lavorare senza sosta per il benessere di tanti gattini sfortunati che hanno diritto a pappa buona, coccole e una serena vita tra le mura domestiche. A Backdigit Lory ha raccontato gli sforzi, ma anche le grandi soddisfazioni che la sua attività comporta, nonché la storia della sua Associazione diventata un punto di riferimento a Tivoli (RM) e non soltanto…

La storia de I Mici di Lory

Com è nata l’Associazione Mici di Lory e come si è sviluppata nel tempo?

L’associazione è nata nel 2012 ma in realtà era attiva già molti anni prima. Esiste esattamente dal 2000 da quando io sono venuta ad abitare a Tivoli visto che prima ero a Bologna. Mi sono resa conto che la situazione del randagismo era molto grave e che sul territorio c’era già un’associazione, ma che si occupava prevalentemente di cani. Quindi ho deciso di fornirmi di gabbie-trappole e di iniziare un lavoro di sterilizzazione molto attivo. Abbiamo sterilizzato 30 gatti a Monteflavio. Abbiamo catturato e catturiamo ancora oggi fino a 30-40 gatti al mese perché il territorio è molto vasto. Pian piano, infatti, si è esteso da Tivoli e siamo arrivati a Sant’Angelo Romano, a Castel Madama, San Polo dei Cavalieri, Guidonia.

Il bello del volontariato tra tanti mici da salvare

I Mici di Lory Loredana Alfano Associazione

Quali sono le soddisfazioni più grandi del portare avanti un’attività come la vostra salvando tanti micini abbandonati e regalando loro una famiglia?
La nostra attività è molto molto faticosa perché come ho detto lavoriamo su un territorio molto difficile e siamo in poche. Nello specifico a Tivoli ci sono io e c’è una signora amante dei gatti che si chiama Assunta ed è un personaggio ormai storico di Tivoli. Assunta ha 76 anni, è una donna molto attiva ma anche molto molto stanca alla quale io comunque dedicherei un pensiero perché è una persona che non si è mai tirata indietro. Riconosco che nella storia di Tivoli non ci sono volontarie che fanno quello che fa lei. Questa signora si fa il giro delle colonie, anche fino alle 23,30, va nei posti più impensati anche nel cimitero di Tivoli o su in montagna verso Castel Madama. Ci sono gatti che l’aspettano tutte le sere per poter mangiare. Il numero di gatti di cui ci occupiamo ogni giorno è circa 230-240 sul territorio di Tivoli, Villa Adriana, Castel Madama, Campo Limpido e Guidonia, dove c’è anche un’altra volontaria molto valida. Per quanto riguarda le soddisfazioni ce ne sono molte perché fortunatamente siamo molto seguite e molto stimate per il nostro lavoro. Purtroppo però devo dire che c’è poca collaborazione qui su Tivoli e su Roma, anche da parte della popolazione romana. Nella maggior parte dei casi gli aiuti arrivano dal Nord. Dal Centro ne arrivano molto molto pochi e di questo mi dispiace tanto. Infatti la maggior parte delle volte i gatti trovano casa al Nord e non a Roma.

Marian: il micio dalla Romania che ha commosso tutti

Certamente avrai tante storie di gattini da raccontare. Ce n’è una che ritieni particolarmente interessante e che vuoi raccontare ai lettori?
La scorsa estate abbiamo salvato un gattino dalla Romania che era destinato alla soppressione perché non muoveva le zampe. L’abbiamo fatto arrivare qui impossibilitato a viaggiare in aereo in quanto non aveva la documentazione in regola e avrebbe dovuto viaggiare in stiva. Un ragazzo della Romania e la sua compagna hanno viaggiato per 2.000 km, hanno attraversato moltissimi Stati per arrivare a Milano. Il gattino Marian, questo è il suo nome, è stato preso in carico da un’associazione di Milano e adesso sta facendo la riabilitazione. Questa è una delle storie che ha commosso moltissime persone e che vorrei mettere in evidenza. Si tratta di un gattino buonissimo che sta facendo grossi progressi. Preciso anche che sono arrivati moltissimi finanziamenti per lui, sempre dal Nord.

Chi volesse contattarvi cosa deve fare e dove può trovarvi?
Le persone che vogliono adottare un gatto possono trovare il nostro recapito sulla pagina fb Mici Di Lory e su Instagram sulla pagina dell’Associazione imicidilory dove ci sono i numeri di telefono. Calcolate che abbiamo molti gattini da affidare. Alcuni hanno già 4 mesi perché sono nati la scorsa estate. Purtroppo la gente li considera già adulti per cui non li vuole.

Salvare mici ti cambia la vita…in meglio

Cosa consiglieresti a qualcuno che volesse intraprendere un’attività simile alla tua e dedicarsi ai gattini abbandonati?
Il volontariato è un’attività molto bella. Personalmente mi riempie la vita molto più del mio lavoro. Io insegno, sono una docente di scuola primaria però devo ammettere che se potessi mi dedicherei esclusivamente agli animali perché mi danno molto, molto di più soprattutto in questo periodo con le nuove generazioni, con tutte le cose che succedono… Amo trascorrere il mio tempo con gli animali, in particolare con i gatti. Mi rendo comunque conto che il mio impegno, almeno come lo intendo io, ti cambia la vita e non ti consente di avere un’esistenza “normale”. Ti chiamano in qualsiasi momento della giornata, a tutte le ore. Quindi non lo so, a chi incontro dico: “pensaci bene perché dopo la tua vita cambierà letteralmente. Io personalmente sono vegetariana e tra poco probabilmente diventerò anche vegana. Faccio fatica talvolta a rapportarmi con certe persone. Faccio fatica anche a sedermi a tavolo per una cena perché non riesco più a relazionarmi con quelli che mangiano gli animali. Lo so, è un mio limite ma non ci posso fare niente.

I progetti di Lory e le difficoltà sul territorio


Ci hai detto che avevi in mente un progetto per aiutare i mici di strada per il periodo invernale e lo avevi anche presentato al Comune di Tivoli. In particolare di quali aiuti avreste bisogno da parte da parte delle autorità competenti?

A questo proposito vorrei segnalare la difficoltà di svolgere attività di prevenzione del randagismo nel territorio del Comune di Tivoli. 
L’associazione deve cercare di arginare un fenomeno non considerato seriamente dalle istituzioni preposte (Comune, distretto veterinario; Regione Lazio). Da decenni sono i volontari che sterilizzano i gatti vaganti presso ambulatori privati, pagando di tasca propria. Oltretutto dobbiamo anche essere ostacolati da cittadini contrari alla sterilizzazione, che chiamano le forze dell’ordine accusando i volontari di nefandezze a danni di animali.
I gatti lasciati liberi di vagare, di riprodursi, sono un pericolo per gli automobilisti, sono un problema di aumento del numero delle nascite. Un problema soprattutto per le associazioni che devono continuamente sfamare, recuperare, curare animali. L’amministrazione dovrebbe tutelare gli animali e agevolare chi si occupa di loro da decenni, nonostante le difficoltà e l’indifferenza a cui siamo costretti ad agire in un territorio poco preparato alla tutela animali e al rispetto delle leggi. 
Approfitto per ricordare che da anni chiediamo di essere autorizzate ad apporre dei cartelli per segnalare la presenza di una colonia felina. Cartellonista che avremmo pagato come associazione, ma al momento nessuno ha mai risposto in merito

I Mici di Lory: Amedeo buonissimo a rischio

Amedeo gatto fiv volontariato I Mici di Lory

Io vorrei segnalare il gattino Amedeo, un gatto fiv non più giovane che è tornato in strada di recente. Ci è stato segnalato e per lui, insieme ad un’altra ragazza, abbiamo pagato le spese cliniche.

Amedeo Gatto adozione volontariato I Mici di Lory

Comunque dopo le cure è tornato direttamente sul territorio, invece avrebbe tanto bisogno di una casa. E’ molto, molto buono ma al di la di questo un gatto fiv non può vivere in strada in inverno con il freddo.

I Mici di Lory: Giorgio tenerissimo cerca casa

Giorgio gatto adozione Loredana Alfano I Mici di Lory

Questo invece è Giorgio, vive in strada dove ci sono tanti pericoli. Ogni giorno rischiamo di non trovarlo più. Anche lui avrebbe bisogno di una casa. Giorgio ha intorno ai 4 anni è ancora da castrare e da testare. Per lui cercherei anche un’adozione a distanza per coprire le prime spese. Ma la cosa più bella sarebbe trovargli una famiglia che lo adotti per sempre.
No case con balconi e finestre senza protezione anticaduta e zanzariere
No giardino

I Mici di Lory Giorgio volontariato gattino


Adozione su Roma, Milano, Monza, Bergamo, Lodi, Pavia, Bologna, Genova, Livorno, La Spezia. Whapp 370.3004010

3 2 voti
Votami
Iscrizione
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
0
Fammi sapere cosa ne pensi, per favore commenta.x